01 luglio 2015

geopolitica delle pipelines: Putin e la morsa del gas




27 giugno 2015

Είμαι Σπαρτιάτης


26 giugno 2015

ONU: l'Italia é un nemico dell'Umanitá

Caro Diario,
Carino il pupazzetto no? Riflette bene come gli italiani siano paccioccosi e amati da tutti. Ma la veritá giuridica é un altra.
l'Italia é un nemico dell'intero genere umano.
Per questo motivo puó essere attaccata in ogni momento da qualunque nazione appartenente all'ONU.
Seriamente!!!

25 giugno 2015

Prepara: minimizza l'impatto del collasso sociale

Corvo sul trattore: puó fare tanto lavoro ma non é resiliente... il trattore non Corvo
Caro Diario,
Vi sono state alcune reazioni all'articolo di Dmitri Orlov che spiegava come il collasso sia inevitabile che accusavano di invitare a "non fare nulla". Al contrario: noi invitiamo tutti a mettersi a lavorare prima possibile e piú duramente possibile.
Vi sono alcuni accorgimenti che possono aiutare a superare crisi limitate nel tempo e nello spazio. Diversa é la prospettiva di chi si prepara a un completo cambiamento in cui il mondo come noi lo conosciamo cessi di funzionare. In questo articolo parliamo di Resilienza. Di come funziona e di come metterla in pratica.

24 giugno 2015

Spartaco, italiano in Novorussia: In Italia non c'é piú nessun valore



23 giugno 2015

Dmitri Orlov: rilfessioni sul collasso

Pensare al collasso è molto utile perché permette di prepararci. E la preparazione per il collasso è molto utile  dal punto di vista pragmatico della gestione del rischio. Considerate le possibilità.
  • Ci si si prepara per collasso e poi non succede, si appare un pochino sciocchi. 
  • Non ci si prepara per il collasso e il collasso accade, si appare un pochino morti.
Ora, che si preferite essere, sciocchi o morti?
di Dmitri Orlov

21 giugno 2015

UPDATED: Maximus il Soldato dell'Impero: perché dobbiamo fermare la Terza Guerra Mondiale

Maximus in Afganistan
Caro Diario,
Sta seduto davanti a me, gli occhi annebbiati dal dolore che lo tormenta continuamente. La voce é roca, le parole frammentate. È giunto il tempo di raccontare la storia di "Maximus", il soldato dell'impero che ha visto piú guerre  moderne che molti personaggi cinematografici.  Ed é sopravvissuto per darci un monito.

16 giugno 2015

italiano nel Bombass: avanguardia dei liberatori



Caro Diario,

questo video eccezionale presenta un nuovo tipo di italiano, che stanco della situazione va a combattere "dall'altra parte".

I russi vengono visti come portatori di valori alternativi, migliori. Il Dombass diventa un modello che finirá per impattare molte altre regioni Europee.

Un combattente Pro russo ha detto. "Ci fermeremo quando avremo liberato Lisbona"

È la conseguenza piú logica dell'incapacitá totale del sistema occidentale di provvedere a quei valori su cui in teoria si fonda.

08 giugno 2015

Che cosa racconteremo ai nostri nipoti?!



"...e in questa pianura, fin dove si perde, 
crescevano gli alberi e tutto era verde, 
cadeva la pioggia, segnavano i soli 
il ritmo dell' uomo e delle stagioni..."