11 marzo 2018

Che cazzo è quella cosa??? - CIA , Washington Post e UFO


'Che CAZZO  è quella cosa?' Non è qualcosa che ti aspetteresti di sentire dire da un pilota top gun della Marina  USA.



'Oh mio Dio, Compare!' gli risponde il copilota. Anche questo non suona esattamente come il linguaggio di un super pilota. Eppure entrambe queste citazioni provengono dal video del Pentagono - rilasciato di recente da To the Star Academy  - di un incontro nel 2015 tra un jet della F / A 18 della Marina statunitense e un oggetto volante non identificato al largo della costa orientale degli Stati Uniti. Si tratta del terzo video.
Contemporaneamente al video e' uscito un articolo di opinione sul Washington Post di un membro dell'Accademia di To the Stars : Christopher Mellon. Il nostro e' un  membro della famiglia di miliardari Mellon,  quelli della marca di benzina Gulf  e  della Banca Mellon. Non solo, Mellon e' ex US Vice Assistente Segretario alla difesa per l'Intelligence e segretario della sicurezza e delle operazioni d'intelligence. Mellon ha scritto il pezzo chiamato " I  militari continuano a incontrare gli UFO. Perché il Pentagono non se ne preoccupa?" nella funzione di "Consigliere di affari di sicurezza nazionale" per la società To the Stars Di Tom DeLonge.

Il Washington Post, anche conosciuto come Bocca di Sauron, appartiene a Jeff Bezos, fondatore di Amazon, uno degli uomini piu' ricchi del mondo nonche' ottimi amico della CIA.
Lo sapevate che la CIA ha deciso di servirsi di Amazon per la sua struttura informatica?
Insomma dietro questa operazione ci sono i massimi livelli del deep state.

Ma stiamo divagando.
L'accento dell'articolo di Mellon e' sulla tecnologia che sta dietro gli UFO e sulla necessita' di venirne a capo... molto presto. Forse perche' il governo USA gia' la possiede da decenni?
Fa anche un accenno alla recente conferenza di Putin sulle nuove armi strategiche, insinuando che forse i Russi fanno riferimento a queste tecnologie esotiche.
Aspettiamo con attenzione estrema le prossime mosse.